Corsetto sopra ai vestiti, per essere sexy senza esagerare!

Questo indumento nasce nel sedicesimo secolo e inizialmente rendeva la figura femminile rigida e ben definita, molto amato a corte e nell'alta classe. Il corpo femminile così appariva più sinuoso e stretto in vita. L'effetto era davvero incantevole con i bei vestiti aderenti nella parte superore e vaporosi al di sotto caratteristici nell'epoca.
Ora risaliamo sulla nostra macchina del tempo e torniamo ai giorni nostri.

Basta taboo! Il corsetto non è più tenuto segreto sotto ad abiti importanti, ma è messo bene in mostra sopra a magliette o camicie! Un look forte, adatto alle più esuberanti che amano osare, ma attenzione a non esagerare, si rischia con un attimo di cadere nella volgarità!

Regola numero 1: particolarmente adatto sopra a jeans o pantaloni, con le minigonne potrebbe risultare davvero eccessivo;

Regola numero 2: se avete un seno particolarmente abbondante e qualche chilo in più sulla pancia forse questo accessorio non fa al caso vostro, rischia di mettere troppo in risalto le curve in maniera non armoniosa;

Regola numero 3: se il corsetto è particolare va abbinato con abiti basic, se è semplice e nero potete giocare un po' con la fantasia della camicia. Anche qui attenzione a non esagerare.

Consiglio a: ragazze dalla vita esile, alte e magre con un seno non troppo importante.

Tutti i corsetti che vedete in foto li ho trovati su Asos, dai più semplici ai più elaborati, solo gli ultimi due sono di Zara:

 Con affetto, 

 Giorgia.