Buzzoole

Donne curvy : come vestirsi per esaltare le forme e nascondere i chili di troppo

Donne curvy : come vestirsi per esaltare le forme e nascondere i chili di troppo

Qualche consiglio per aiutare le donne formose nella scelta dei look in tutte le occasioni: scuola, università, serata romantica, giornata di lavoro, ecc.

Questo articolo nasce perché sempre più ragazze mi chiedono aiuto nello shopping.
"Non mi sta bene niente", "vorrei vestirmi alla moda, ma con il mio corpo è difficile", ecc.

Secondo me bisogna partire dal presupposto che non tutto quello che si vede in passerella debba per forza entrare a far parte del nostro armadio, i capi da sfilata non stanno bene a molte (quasi a nessuno) e bisogna prendere semplicemente coscienza del proprio corpo.

Ogni fisico va esaltato con i capi giusti e le donne curvy hanno i loro cavalli di battaglia per essere  mozzafiato in ogni occasione!
La moda NON E' SOLO PER LA TAGLIA 40, come vogliono farci credere.

Guida e consigli per diventare una fashion blogger: come aprire un blog, come modificare le foto e altri trucchetti

Guida e consigli per diventare una fashion blogger: come aprire un blog, come modificare le foto e altri trucchetti

Una mini-guida per diventare una fashion blogger, dall’aprire un blog all’editing delle foto. tutti i consigli che mi sento di dare a chi ogni giorno mi pone questa domanda.

Non sto scrivendo la nuova Costituzione e questi sono dei consigli dati a chi ha bisogno di una guida semplice senza paroloni complicati che fanno venire l’ansia e il mal di testa, non sono nessuno, non sono una fotografa, non sono una star del web, però una mano cerco di darvela come posso.

Partiamo dal presupposto che se volete fare la fashion blogger solo per guadagnare soldi, avere vestiti gratis, diventare famose e fare la vita da Paris Hilton vi dico subito che prima di vedere i big money AVOOOOOJA a fare le foto belle mie! E' un sogno che abbiamo (quasi) tutte, ma non è facile come può sembrare.

Cominciamo dal principio.

Prima di tutto bisogna avere qualcosa da raccontare se si vuole fare la blogger (che è diverso da fare semplicemente l’influencer, la quale con la propria “notorietà”, il proprio stile, ecc. è capace appunto di influenzare un gruppo di persone). 

Bisogna parlare italiano (se poi sapete anche l'inglese meglio, non è il mio caso purtroppo) e non aver saltato la metà delle lezioni di grammatica delle elementari, delle volte mi ritrovo a leggere dei post su Instagram che sembra di leggere mia nonna (poverina, aveva fatto la seconda elementare, quindi la giustifichiamo, voi non siete giustificate) quando sulla lista della spesa scriveva: “iogurto, zuchero”, Non dico la Divina Commedia, però cerchiamo di non far venire l’orticaria agli occhi a chi legge.
“SE SAREI” fa più male di un una bastonata sui denti. Unfollow subito. 

1- FARSI CONOSCERE
(continua a leggere per saperne di più!)

Televisione in camera da letto? Ecco perché ho messo una smart tv Philips ambilight da 55' nella mia stanza

Televisione in camera da letto? Ecco perché ho messo una smart tv Philips ambilight da 55' nella mia stanza

Tv in camera sì o no? Io ho detto sì, ho scelto la Philips TV OLED 9002 da 55 pollici.

Una smart tv con tecnologia Ambilight che illumina tutta la stanza, telecomando con tasto Netflix e tastiera Qwerty e... (LEGGI L’ARTICOLO).

Le 10 serie tv da vedere assolutamente!

Le 10 serie tv da vedere assolutamente!

Una classifica dei telefilm più belli di sempre (secondo me) che mi sento di consigliare a tutti.
Ve li racconto un po', a modo mio.

Dermopigmentazione alle sopracciglia: il tatuaggio semipermanente dall'effetto naturale

Dermopigmentazione alle sopracciglia: il tatuaggio semipermanente dall'effetto naturale

Dermopigmentazione o microblading alle sopracciglia? Differenze, prezzi e perchè ho scelto la dermopigmentazione.
Ho scritto questo articolo per raccontarvi della mia esperienza con Eleonora De Giacometti e di quanto sono felice delle mie nuova sopracciglia.
Pronte a vedere un prima-dopo impressionante?
CLICCA E LEGGI L'ARTICOLO!

Il meglio (peggio) della moda degli anni 2000

Il meglio (peggio) della moda degli anni 2000

Cinta enorme D&G, lupetto con cardigan, Converse in tela anche con la neve, pantaloni a vita bassissima e maglia corta, occhiali Carrera bianchi e si andava a comandare nei corridoi della scuola!

Ebbene sì, questo articolo potrebbe destabilizzare molti che come me hanno cercato di rimuovere dai ricordi gli obbrobri che indossavamo FIERI negli anni 2000, quando i Social Network non erano poi così importanti e il nostro Facebook erano i corridoi della scuola.

Siete pronti a rimembrare gli outfit dei nostri anni d'oro?

Venezia: consigli su cosa fare, cosa non fare e dove scattare le foto

Venezia: consigli su cosa fare, cosa non fare e dove scattare le foto

Venezia, la città più romantica d'Italia. Consigli su cosa fare, cosa evitare, cosa vedere in 3 giorni e soprattutto i posti in cui bisogna ASSOLUTAMENTE scattare foto da biglike per Instagram.

Vi racconto i miei tre giorni insieme a Martiipal!

Novità e tendenze: gli infraboot, stivali o infradito?

Novità e tendenze: gli infraboot, stivali o infradito?

Cosa sono gli infraboot? Sono degli stivali ma… infradito! C’è un velo di mistero intorno a questo capo, indossato da molte fashion victim, dove si comprano? Da dove arrivano? Quanto costano? E’ compresa l’assicurazione in caso di caduta post congelamento dei piedi?

Scherzi a parte, oggi volevo scrivere un semplice articolo sulle scarpe che sarebbero andate di moda durante la stagione fredda che sta arrivando, curiosona come sempre mi sono messa a cercare sul web e mi sono imbattuta in questi stivali veramente, ma veramente strani, purtroppo ho trovato ben poco, ma pare che questi infraboot diventeranno un must-have e IO DOVEVO DIRVELO.

Introvabili, vi dicono solo che al momento non si è capito dove queste fashion girl le abbiano prese e come abbiano fatto a trovarli, ci sono in giro pochi prototipi e online non c’è un canale di vendita.

[all'interno dell'articolo le foto e altre informazioni]

 

Cappelli, accessorio must have per l'inverno 2018. Quale modello scegliere e come abbinarlo?

Cappelli, accessorio must have per l'inverno 2018. Quale modello scegliere e come abbinarlo?

Cappelli, ne abbiamo visti tantissimi in questa stagione autunno/inverno 2018. Dal basco, delicato e romantico, al cappello enorme, colorato e stravagante.

Nell'articolo dei consigli su come abbinarli in base alle occasioni e tante ispirazioni!

Come spiegare alle persone che la libertá di espressione non deve essere una scusa per sentirsi liberi di ferire e rompere i cosidetti?

Liberta.

Libertà di pensiero. Libertà di espressione.

Ricordo ancora quando durante la prima lezione di diritto pubblico all’università il professore spiegò le libertà in questo modo: “immaginate di vivere in un cerchio, dove potete muovervi liberamente e fare quello che vi va, ma attenzione a non invadere il cerchio di un’altra persona, la vostra piena libertà finisce nel momento in cui incontra la fine del vostro cerchio e si scontra con quella di un altro”.

Ecco. Siete liberi di parlare, di dire la vostra opinione, di sentirvi grandi con le parole, ma non capirò mai cosa fa sentire certe persone in diritto di essere cattive, di sputare veleno, di cercare di ferire ad ogni costo, di trasformare la propria libertà di manifestazione del pensiero in un coltello da scagliare nella sensibilità di qualcuno.

A volte è invidia, altre ignoranza, altre ancora è semplicemente frustrazione per avere una vita talmente vuota che cercare di rendere peggiore quella degli altri sembra trasformare la loro in qualcosa di meno inutile.

Ma non è tutto, possono offendere in tutti i modi possibili immaginabili, ma poi NON SIA MAI TI OFFENDI. “Senza offesa ma” e poi BAM, se te la prendi la brutta persona sei tu, loro sono liberi di buttarti giù e farti sentire una merda, te l’aveno detto di non offenderti! Esageratamente permalosa tu, non esageratamente fuori luogo e cafoni loro, ECCERTO.

O magari prendono in giro, la risantine, quelle infami, però sono tutti “no al bullismo” e condividono link strappalacrime su Facebook ogni santo giorno. Che belle persone siete.

Non date mai a nessuno il potere di farvi sentire sbagliati, brutti, inferiori. Spegnete la loro voglia di far male con il vostro sorriso.

Circondatavi di “gente bella”, quella che fa bene all’autostima e al cuore.

Perché in fondo anche io, lo so, non sono nulla di speciale, ma voglio al mio fianco persone che mi ci facciano sentire.

Per concludere io direi: ok la libertà di espressione, é una cosa bellissima, ma il sacrosanto obbligo di non rompere i coglioni a quando?

IMG_6888.JPG

Blogger e ritenute d'acconto: pagamenti senza partita IVA e fac-simile

Blogger e ritenute d'acconto: pagamenti senza partita IVA e fac-simile

Ciao a tutti,

Oggi torno con un articolo che mi è venuto in mente perché sempre più ragazze mi pongono una fatidica domanda:
"Ho chiesto una retribuzione ad un'azienda per una collaborazione. Mi hanno chiesto la fattura. Ma posso farmi pagare dalle aziende se non ho la partita IVA? Come si fa?"

Eccomi qui, vi aiuto io in maniera terra terra e senza paroloni che vi confondano le idee!

Lo stile di Olivia Pope (Scandal): look sempre elegante e di classe

Lo stile di Olivia Pope (Scandal): look sempre elegante e di classe

Oggi un articolo diverso dal solito.

Sono una malata di telefilm e al contempo sono amante della moda. Immaginate i miei occhi luccicanti ogni volta che vedo i look di Olivia Pope in Scandal. Non conoscete Scandal? Errore, grave errore.

La protagonista è una bellissima donna di colore, avvocato pieno di grinta e classe che vaga lungo i corridoi della casa bianca (ok, vaga anche tra le lenzuola del presidente MA NON SIAMO QUI PER PARLARE DI QUESTO QUINDI TORNIAMO A NOI).

Lo stile della bella Olivia è da ispirazione per moltissime donne che si destreggiano tra la carriera e la moda, ma sapete che prezzi salati bisogna pagare per avere dei capi del genere? Parliamo di Dior, Armani e altre cosette del genere. 
Ecco che arriva la bella notizia: una linea low cost ispirata al personaggio di Olivia, realizzata da...

[ nell'articolo una raccolta di look e informazioni sulla linea di abbigliamento dedicata al nostro avvocato super chic! ]

Quattro giorni a Parigi: consigli (spero) utili su cosa fare e vedere nella città più romantica del mondo!

Quattro giorni a Parigi: consigli (spero) utili su cosa fare e vedere nella città più romantica del mondo!

Sono tornata, purtroppo i miei quattro giorni a Parigi sono finiti.

Ho realizzato uno dei miei desideri più grandi: trascorrere qualche giorno nella Città delle Luci!
Qui è tutto magico, ordinato, romantico. Ho avuto il cuore felice in questi quattro giorni. Grazie Paris.

Iniziamo con le cose che molti NON SANNO su Parigi:

- l'acqua è un bene preziosissimo e al ristorante le bottiglie da un litro costano da un minimo di 3,50 fino a 6,00 euro (da quello che ho potuto vedere);

- il tempo è instabile (quasi come me durante le sessioni d'esame), cose che nel giro di mezz'ora si passa dal sole e le maniche corte alla giacca invernale. Ombrellino in valigia;

[nell'articolo ci sono altri consigli e il racconto dei miei quattro giorni (con tutte le mie disavventure)]

Leffe, il progetto per aiutare i monaci benedettini e Norcia a risollevarsi dopo la tragedia del terremoto.

Leffe, il progetto per aiutare i monaci benedettini e Norcia a risollevarsi dopo la tragedia del terremoto.

Conoscete questa birra? Io sì, non mi sarei mai aspettata di star qui a parlarne.

Eppure eccomi, felice di farlo.

Da abruzzese so bene cosa significa la parola "terremoto" e soprattutto conosco i danni e il dolore che può provocare.

Sono stata a Norcia qualche mese prima della tragedia, dopo aver passato una meravigliosa giornata alla Cascata delle Marmore ho deciso di trascorrere due giorni in quella città che mi ha accolto con il profumo di tartufo e i fiori dai colori accesi.

[...]

Sono fiera di poter parlare dell'iniziativa di Leffe:

"Da grande voglio fare la blogger". Cosa pensa la gente, cosa c'è dietro, come guadagnare, come funziona davvero questo mondo.

"Da grande voglio fare la blogger". Cosa pensa la gente, cosa c'è dietro, come guadagnare, come funziona davvero questo mondo.

Sapete qual è il messaggio che mi arriva più spesso in privato?

"Ciao, posso sapere come diventare una fashion blogger? Mi puoi dare dei consigli su come cominciare?"

Qualche volta all'inizio ho "OSATO" chiedere come mai di questa passione, risposta:

"Voglio ricevere vestiti gratis, voglio viaggiare gratis, voglio diventare famosa e guadagnare soldi. Ah, amo la moda".

COMINCIAMO BENE, ho pensato.
Che tristezza ragazzi, che tristezza.

Se la vostra idea di base è questa io, mi spiace dirlo, penso che di "successo" non ne avrete mai.

Perchè? Sono cattiva?

No, penso solo che sia una forzatura, che la vostra non sia passione, che voi vogliate solo "la bella vita senza fare nulla". Ma mi spiace deludervi, di lavoro dietro ad un blog ce n'è. E pure tanto!

Cliccate e leggete l’articolo se volete qualche dritta su cosa fare, come cominciare a guadagnare qualcosina e come comportarvi sui social.

Recensione libro: "La ragazza del dipinto" di Ellen Umansky

Recensione libro: "La ragazza del dipinto" di Ellen Umansky

Sono sempre attratta dai nuovi autori, adoro la loro freschezza, quindi ho deciso di cominciare questa nuova categoria del mio blog con una recente scoperta, soprattutto perché ho ricevuto tante domande da voi su questo romanzo, curiosooooni.

Oggi vi parlo di:

"La ragazza del dipinto" di Ellen Umansky.

Isole Tremiti: una giornata di relax e mare meraviglioso.

Isole Tremiti: una giornata di relax e mare meraviglioso.

Avevo sentito parlare di queste Isole, ma mai mi sarei immaginata di ritrovarmi davanti agli occhi questa bellezza naturale.

Sfumature di blu che si intrecciano con il turchese e il verde. Acque che così limpide non ne avevo mai viste, eppure non sono famose in Italia come dovrebbero.
E' un vero peccato che non siano troppo conosciute e che vengano valorizzate così poco, un'oasi di pace del genere potrebbe tranquillamente fare concorrenza alle terre lontane famose in tutto il mondo.

Ora vi racconto la mia giornata alle isole Tremiti (Foggia):

Come ti riscaldi, se hai l'inverno dentro?

Come ti riscaldi, se hai l'inverno dentro?

Scrivo sempre di getto, quando si tratta dei miei pensieri. Raramente mi rileggo, mi correggo. Se mi fanno notare qualche errore mi sento anche un po' mortificata. Sbaglio, sbaglio perché non ho ancora imparato ad accettare i miei pensieri che si trasformano in parole, dopo tutti questi anni, io non so leggermi.

Perché? Perché non mi piaccio poi così tanto, perché mi sento scema quando mi apro un po' e poi ci ripenso, non voglio più pubblicare, cancello tutto.

Chi se ne frega dei miei pensieri, in fondo.

Se ci sono errori, quindi, chiedo scusa. Un giorno imparerò a fidarmi di più di me.

 

Un tempo, durante la mia sedicesima estate, mi sono ritrovata nel petto un cuore gelato e la paura del mondo, delle persone, della cattiveria.

Quando il freddo ti tocca l'anima ti chiudi e senti che mai più ti aprirai. Mai.

In quel periodo ho avuto paura, non della solitudine, nemmeno dell'amore. Paura che mi sarei sempre bastata e mai avrei preferito la compagnia di qualcuno a me.

Sedici anni sono pochi, ma a quell'età il cuore non lo sa.

Dedicato alle donne, regola numero 1: piacere prima a se stesse, poi agli altri

Dedicato alle donne, regola numero 1: piacere prima a se stesse, poi agli altri

[...]

Noi donne siamo davvero speciali, non dovremmo scordarlo mai e soprattutto non dovremmo mai dare a nessuno il diritto di non farci sentire così.

 

Truccatevi e fatevi belle, ma fatelo per voi, perchè non c'è gioia più grande di guardarsi allo specchio e piacersi, soprattutto poi se a piacerci è qualcosa di più dell'immagine che vediamo riflessa.

 

La prima regola che dovremmo imparare? Piacere a se stesse, in primis, poi agli altri, poi agli uomini.

Come? Ecco quello che faccio quando mi guardo allo specchio e non mi sento poi così soddisfatta, semplicemente qualche consiglio su "cosa fare" quando l'autostima scende:

I 15 posti più belli (e fotogenici) del mondo, da visitare almeno una volta nella vita.

I 15 posti più belli (e fotogenici) del mondo, da visitare almeno una volta nella vita.

Sogno di vedere tanti angoli di mondo, spero che un giorno non molto lontano i miei occhi si poseranno su queste meraviglie, tanto per cominciare.
Sabbia dai sette colori, colazione con le giraffe, nuotata con i fenicotteri, brividi su scogliere che sembrano sfiorare il cielo.
In questo articolo ho voluto elencare i 15 posti che ritengo più suggestivi, particolari, magici.

Una classifica "tutta mia", che volevo condividere con voi!