Forse a volte anche io sono stata patetica.

Cercando di non darlo a vedere, nascosta dietro al sorriso più forte e luminoso di tutti.
Ho aspettato un sms, l'ho pregato, ho sentito un balzo nel cuore quando lo schermo del telefono si é illuminato.
Ho immaginato conversazioni nella mia testa in cui io ero una con i controcoglioni e poi sono stata zitta.
Ho avuto paura di certe risposte e ho evitato di fare domande forse scomode.
Sarà che a volte il coraggio mi ha portato a fare i conti con la tristezza, sarà che quando ci tieni alle cose semplicemente vuoi tenerle, non importa troppo come.
Eppure io non sono così, perché non si tratta di coraggio, ma di dignità, di amor proprio. E se non mi voglio bene io come può volermene qualcun altro?
Ma quante volte invece ho sorriso, quante volte mi sono tolta un peso e sono stata bene, leggera.
Dovremmo tutti avere il coraggio di essere felici.
Dovremmo prendere la nostra vita e darci una possibilità.

Con affetto,
Giorgia.